Pavimenti in bamboo

Pavimenti in Bamboo: parquet e pavimenti in bambu, legno amico dell’ambiente

SE SCEGLI IL PARQUET IN BAMBOO ARMONY FLOOR SARAI UN AMICO DELL’AMBIENTE

  • Il pavimento in bambù Armony floor è un materiale ecosostenibile in quanto il raccolto avviene prettamente in boschi e foreste certificate;
  • I germogli di ogni singola pianta si rinnovano annualmente ed, in soli 5 anni, raggiungono una maturazione tale da permettere una nuova raccolta, mantenendo inalterata la vegetazione. Contrariamente alle foreste di legno tradizionale, il raccolto regolare dei culmi, permette una crescita più rapida e soprattutto non altera la qualità del taglio successivo, piuttosto la migliora. Subito dopo il taglio alla radice nascono nuovi germogli che fioriscono rapidamente e in circa tre anni la pianta è già alta 30 metri.
  • Il controllo di qualità degli standard di produzione comincia con un’accurata selezione della materia prima, prosegue con il monitoraggio delle diverse fasi di lavorazione per terminare con l’ultima verifica in  fase di ultimazione del prodotto finito, quando è pronto per la distribuzione. In questo modo viene garantito l’assoluto rispetto dell’ambiente, della flora, della fauna nonché la salute delle popolazioni locali e del consumatore finale.
  • I parquet sono realizzati usando solo collanti e vernici a contenuto ridotto di formaldeide e privi di altre sostanze nocive, del tutto conformi alle nuove normative europee. Prodotti come DINEA, TREFFERT, BONA (made in Europe) sono ecologici e non dannosi per la salute. Non si ha spreco nè inquinamento e si offre assoluta sicurezza ai lavoratori e ai consumatori.

Scopri tutti i nostri parquet in bamboo!


Massima resistenza e durezza

  • Il parquet di bamboo Verticale ed Orizzontale è tra i legni più duri in commercio. In particolare, il parquet di bamboo Strand Woven (pressato) è 3 volte più duro del rovere, (arriva ad una durezza Brinnel di 9,5 kg. per millimetro quadrato!)
  • Ha ottima stabilità con minima contrazione ed espansione e non esiste il rischio di sfessurizzazione.
  • Nel mercato non si trova un pavimento con le medesime qualità e caratteristiche di durezza e resistenza.

Ottimo investimento

  • La tua casa acquista maggiore valore.
  • Garantiamo il parquet per 25 anni contro la delaminazione e l’esfoliazione dei materiali.
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo.

Parquet a prezzo economico e manutenzione semplicissima

  • Minor cura del classico parquet in legno.
  • Pulizia semplice e pratica con panno umido e detergente neutro.

Alta qualità di fabbricazione

Profilatrici HOMAG made in Germany

  • Omogeneità nei colori e nelle sfumature (finitura Treffert, made in Germany).
  • Uniformità nello spessore e nella larghezza (macchine profilatrici per la squadratura e la bordatura made in Germany “HOMAG”).
  • Tempi giusti di essiccazione, cosa fondamentale per la lunga stabilità nel tempo. Camere di essicazione made in Italy “NARDI Verona”.
  • Conformità delle giunture a MICRO-V (bordo semplice), perfezione della linguetta e giuste scanalature.
  • Forniamo le migliori aziende del settore legno come le “ Cucine Snaidero”, a garanzia dell’alta qualità della nostra produzione.

Collanti e vernici solo europee con marchio CE

  • 5 strati garantiti di copertura con moderne tecnologie e finiture svedesi naturali (TREFFERT O BONA NATURAL) al 100% con essiccazione UV.
  • Colle prive di formaldeide, di marca DYNEA, made in Finland.

Scopri tutti i nostri parquet in bambu!

ARMONY FLOOR: CHI E’ E COME LAVORA

ARMONY FLOOR commercializza principalmente il parquet di bambù, un prodotto sempre più in uso che negli ultimi anni continua ad acquisire maggiore popolarità tra gli architetti, disegnatori di interni, costruttori e anche privati. E’ apprezzato perché è un ottima alternativa al parquet tradizionale, per l’estetica, la resistenza e la durata nel tempo. L’azienda dopo un’attenta attività di sourcing (selezione accurata delle aziende produttrici in merito all’affidabilità e alla serietà) importa il parquet dal sud-est asiatico affidandosi ai migliori fornitori della zona; in alternativa una acquistato il legno, produciamo dirattamente il parquet bamboo prefinito, totalmente Made in Italy. Queste operazioni di controllo sono assolutamente necessarie poiché, nonostante la presenza di svariate ditte produttrici, solo alcune di queste garantiscono un prodotto conforme agli standard qualitativi. Questo spiega la differenza di prezzi esistente tra fabbriche che utilizzano elevati standard produttivi e che, quindi, offrono il proprio prodotto ad un prezzo maggiore, rispetto ad altre che praticano prezzi inferiori ma al contempo non offrono alcuna garanzia. Armony floor permette di non correre questo rischio perché fornisce massima sicurezza in termini di qualità a prezzi super convenienti. Ma come è possibile fornire un tale prodotto a prezzi così contenuti? Di sicuro l’attività on line è la scelta vincente; la vendita diretta permette di evitare l’intervento di intermediari, agenti di zona, distributori o rivenditori (causa principale della lievitazione dei prezzi).

ELEVATI STANDARD DI PRODUZIONE

Pavimenti in bambu

Origine della materia prima

Il bamboo utilizzato come materia prima per il parquet Armonyfloor proviene esclusivamente da foreste controllate e certificate FSC. Ogni singola pianta viene numerata e catalogata; la lavorazione è sottoposta a regole e criteri atti a garantire uno sviluppo sostenibile delle piante, rispettando le condizioni di crescita e sviluppo naturale della flora, difendendo al contempo la salute dell’uomo e degli animali.

Metodo di raccolta

Per ottenere un prodotto di alta qualità è necessario tagliare e raccogliere il bamboo al compimento di 4/5 anni di vita poiché piante troppo mature o troppo giovani renderebbero il parquet meno adatto e resistente e quindi più soggetto a difetti di fabbrica.  Modalità e periodo di raccolta sono fondamentali per la fabbricazione di un parquet impeccabile sotto ogni aspetto. Armony Floor (UNICA IN ITALIA), verifica, con addetti incaricati in loco e prima dell’acquisto, che la materia prima sia della migliore qualità. Per la lavorazione si affida esclusivamente a partner di collaudata fiducia. Segue le piante di bambù dalla foresta alla fabbrica senza lasciare nulla al caso!

Dalla materia prima al prodotto finito

Parquet bambu
Il procedimento della lavorazione è diverso a seconda della tipologia di parquet in bamboo che si desidera realizzare. In generale la prima fase del processo è la stessa per tutte: i tronchi del bambù vengono decorticati esternamente ed internamente in modo da selezionare solo la parte interna che risulta quella più adatta per il trattamento. Da questo materiale, inizialmente in blocco, vengono prodotti dei piccoli listelli che verranno incollati in maniera orizzontale, verticale o pressata a seconda della tipologia di pavimento che si intende realizzare. In questa fase, se si desidera ottenere una colorazione scura, cosiddetta “carbonizzata”, il pavimento verrà termotrattato, cioè sottoposto ad un processo di cottura con appositi forni. Qualora questo procedimento non venga attuato la tonalità del parquet rimarrà quella “naturale”  classica del bamboo.
Il metodo di trasformazione per ottenere un parquet in bamboo sia orizzontale che verticale è quasi identico: vengono rimossi alcuni millimetri di materiale dalla parte centrale che verrà utilizzata per ricavare le asticelle da assemblare tra loro in un secondo momento. Vengono eliminate le parti interne ed esterne perché le risultano le meno indicate per un trattamento con le colle e vernici. Purtroppo diverse ditte produttrici, per ridurre al minino i costi di produzione e per ottenere maggiori guadagni, utilizzano l’intero strato di bambù decorticato, senza eseguire nessuna selezione. Questo, di sicuro, comprometterà la qualità, la resistenza e la durata del parquet; ciò nel corso degli anni potrà provocare la delaminazione del pavimento o la perdita di vernice o in alcuni casi potrà anche deformarsi.
Il bamboo viene definito orizzontale perché le asticelle vengono incollate parallelamente rispetto al piano di appoggio. In questo modo i tipici nodi del bamboo, di circa 2cm, saranno più evidenti e daranno al parquet un aspetto più esotico. Il bamboo verticale, invece, si ottiene incollando le asticelle verticalmente, quindi perpendicolarmente rispetto al piano di appoggio. Otterremo, pertanto, un parquet più lineare e sobrio con un nodo di soli 5 mm. Il parquet di bamboo Strand Woven si ottiene, invece, pressando e incollando fra loro le asticelle; in questo modo il nodo tipico del bamboo scompare e il risultato sarà un parquet simile a quello tradizionale.
Molte ditte, purtroppo, per ottenere questa tipologia di parquet, puntando esclusivamente al risparmio, utilizzano gli scarti di lavorazione delle altre due tipologie. Armony Floor, all’opposto, impiega esclusivamente la parte alta e nobile della pianta ottenendo così un prodotto selezionato e di alta classe. Ma non solo, Armony Floor stabilisce anche la percentuale di mistura fra piante più chiare e più scure in modo da ottenere un’armoniosa combinazione di colori e un’estetica molto ricercata.
La successiva fase di lavorazione è quella dell’essiccazione. Il parquet viene sistemato in ambienti ventilati, a temperatura costante per parecchie settimane in modo da evitare eventuali bolle d’aria all’interno. Il risultato sarà un parquet in bamboo eccellente, di alta qualità.

Controllo di qualità garantito

Armony Floor, controlla passo passo le diverse fasi di lavorazione con propri dipendenti in loco affinché vengano applicati tutti i parametri di qualità, efficienza e che tutti i materiali impiegati siano conformi alle normative attuali. I nostri fornitori utilizzano macchinari europei ultra moderni; impiegano collanti e le vernici prodotti in Finlandia e Svezia, tutto rigorosamente certificato e garantito.

Giusta essiccazione

Il processo di essiccazione si conclude in appositi forni per raggiungere gli standard qualitativi richiesti. Anche questo procedimento è sorvegliato da un nostro incaricato in loco, estraneo alla ditta produttrice. Terminati  tutti i processi, il prodotto finito viene posto in un deposito, dove temperatura e umidità sono monitorate ininterrottamente.

Ottimo rapporto qualità – prezzo

Armony floor mantiene costantemente i rapporti con i fornitori. L’attività non si limita solo alla produzione, all’importazione e alla vendita del parquet ma anche al controllo della materia prima, che questa sia sana, che i processi di fabbricazione siano corretti e i macchinari efficienti. Tutto ciò verificato da nostri incaricati diretti estranei alla fabbrica. La nostra ditta, essendo presente nel settore del parquet in bamboo da diversi anni, ha acquisito rilevante esperienza nel riconoscere tra oltre 300 ditte produttrici quelle che garantiscono i più elevati standard di qualità e solo una decina di queste soddisfa le esigenze di Armony floor.

Filiera di distribuzione

Il prezzo di vendita di un prodotto è determinato principalmente dalla filiera di distribuzione e dal valore del materiale. Armony floor garantisce prezzi super convenienti perché importa, produce e vende direttamente i propri parquet. Non esistono intermediari, rivenditori, agenti che fanno lievitare i costi; in questo caso il costo del parquet non subirà ulteriori ricarichi se non quello del solo passaggio dalla fabbrica alla nostra ditta. Sarà come andare in fabbrica e trovare ottimi prodotti a prezzi davvero concorrenziali!

Materiale e valore

Il pavimento in legno in bamboo di Armony-Floor gode di un elevato rapporto prezzo/qualità. Certamente ci si aspetta che, in generale, per ogni prodotto che si acquista il prezzo corrisposto corrisponda al livello di qualità dello stesso. Purtroppo a volte ciò non accade, perché alcune aziende, slealmente, propongono prodotti a prezzi elevati facendo credere al cliente di acquistare un prodotto di qualità. Altre ditte, emergenti nel mercato, vendono a prezzo di costo, praticando prezzi stracciati. In questo modo però, l’unico modo per rimanere a galla, è quello di risparmiare sulla lavorazione e sui materiali utilizzati per la realizzazione. Il risultato sarà un prodotto pessimo e in alcuni casi anche nocivo per la salute.
La filosofia aziendale che Armony floor persegue da anni è cercare di soddisfare appieno le esigenze del cliente offrendo un prodotto che garantisca bellezza, sicurezza e praticità. Lo sanno bene i costruttori edili, gli architetti, ingegneri e tutti i nostri clienti, soprattutto quelli orientati verso la bioedilizia e la bioarchitettura. Ci seguono da anni e conoscono la nostra massima serietà, correttezza e affidabilità.

PARQUET DI BAMBOO

Il parquet di bamboo varia per tipologia, struttura, colorazioni e formati. Non sarà assolutamente impresa ardua trovare un parquet adatto ai propri gusti e le proprie esigenze.

Tipologie

Il bamboo è una pianta dal fusto cavo che dopo essere stato decorticato viene tagliato longitudinalmente in asticelle che saranno assemblate per realizzare i listelli. Il parquet viene quindi definito “listellare”.  Le diverse modalità di assemblaggio determineranno poi le diverse tipologie del parquet in bambù: orizzontale, verticale e pressato (Strand Woven).

Sezione parquet bamboo orizzontale sbiancatoOrizzontale: le asticelle vengono assemblate e disposte in modo parallelo, quindi orizzontale rispetto al piano di appoggio. In questo modo viene enfatizzato il nodo classico del bamboo che misura solitamente circa 2 cm.

Sezione parquet bambu verticale carbonizzatoVerticale: le asticelle sono disposte perpendicolarmente e verticalmente rispetto al piano di appoggio in modo da ottenere un nodo di larghezza di 0.50 cm circa, che renderà il parquet più sobrio e meno esotico.

Sezioni pavimenti bamboo strand woven carbonizzato prefinitoPressato o Strand Woven: le asticelle, tramite macchinari particolari, vengono pressate fra loro. Il nodo tipico del bamboo, in questo particolare caso, sparisce, creando un effetto visivo del tutto simile alle venature del parquet tradizionale. Poiché il materiale è calcato con presse ad alta pressione, il parquet acquisirà una durezza e densità di gran lunga maggiore rispetto alla tipologia orizzontale e verticale (circa 2 volte superiore).

In particolare le principali differenze tra le tre tipologie di parquet in bamboo riguardano, quindi, sia le caratteristiche estetiche che tecniche. Le versioni orizzontali e verticali sono abbastanza simili, avendo una durezza Brinnel di 4,7KG/mm2, comunque più dure rispetto ai parquet tradizionali. La tipologia pressata, Strand Woven ha durezza Brinnel 9,5KG/mm2, risulta quindi doppiamente più dura del parquet in bambù tradizionale. Si consiglia di scegliere il proprio pavimento, secondo i gusti personali, tenendo presente che nei casi in cui questo sia soggetto a forti sollecitazioni, ad esempio in locali pubblici o in abitazioni con bambini molto vivaci, il parquet più adatto sarà sicuramente lo Strand Woven.

Colorazioni

Tutte le tipologie del parquet in bambù (orizzontale, verticale, strand woven), sono disponibili nella tonalità Carbonizzata o Naturale. La gradazione naturale ha il colore classico del bambù decorticato; è chiara ed ha pressappoco il colore del miele. La tonalità carbonizzata, più scura di quella naturale, si ottiene attraverso un procedimento di termo-trattamento. Nello specifico il bamboo viene “cotto” ad elevate temperature in appositi forni in modo da ottenere un colore simile al legno di noce.

Strutture e formati

Il parquet in bamboo ARMONY FLOOR è disponibile nella versione Massello, 2-Strati controbilanciati, Maxiplancia Multistrato:
– Listone Massello è composto totalmente da bambù della tipologia scelta (Verticale, Orizzontale o Strand Woven), ha un incastro maschio-femmina e  ha uno spessore di 14 o 15 mm. Le dimensioni sono 960x96x15mm.
– Il bamboo 2-strati controbilanciati, indicato principalmente per l’installazione su riscaldamento a pavimento è maschiato sui quattro lati. Ha uno strato nobile di 4 mm (la parte superiore calpestabile) e uno piano di supporto (sempre in bamboo) disposto trasversalmente alla parte superiore che apporta maggiore stabilità e fermezza al parquet. Lo spessore dell’intero listone, in questo caso, è di 10mm. Le dimensioni del formato per le tipologie Orizzontale e Verticale sono 960x96x10/4mm, per lo Strand Wowen 920x96x10/4mm.
– Il listone Multistrato, disponibile nel formato maxiplancia, è composto, anch’esso da uno strato nobile di 4mm. Il supporto è costituito da più strati di bambù o da altro legno; l’incastro può essere maschio-femmina, disponibile nel formato 1840x190x115/4mm o autobloccante da 1840x127x14/4mm (clicK system) nato per la posa flottante. Più in generale la scelta tra una o l’altra tipologia è determinata dal tipo di posa che si desidera realizzare e dalla presenza o meno del riscaldamento a pavimento.

Finiture

I pavimenti ARMONY FLOOR possono essere Prelevigati e Prefiniti . Il parquet Prelevigato è stato solo levigato parzialmente dalla fabbrica e , per essere calpestabile,  dopo la posa deve essere finito; questo permette di scegliere la colorazione e la finitura che piace (vernice poliuretanica, vernice oliuretanica, vernice all’acqua, olio naturale in tinte diverse, come lo sbiancato, il decapato, il wengè, ecc.), e di realizzare così un pavimento unico e personale. In questo caso il prezzo parquet è più vantaggioso dei prodotti prefiniti, ma con le spese di manodopera aumenta considerevolmente; inoltre, applicando più strati di finitura, il tempo per calpestare il pavimento è maggiore e variabile a seconda della finitura. Il Prefinito, cioè un parquet pronto per la posa che è già stato levigato dalla fabbrica e ha subito la finitura UV (5 strati), richiede tempi minori per la messa in opera ed è calpestabile già dopo 24 ore. La marca della finitura è TREFFERT ed è tedesca, con parametri CE e un’emissione di formaldeide inferiore allo 0,1 ppm. Dopo anni di esperienza nel settore, il processo di finitura è diventato sempre più innovativo dando al parquet un effetto molto naturale e senza aloni. A questo punto si può dire che le tipologie prefinite sono più economiche e rapide nella posa, le tipologie prelevigate, invece, danno  la  possibilità di scegliere la finitura personalizzando il parquet.

Possibilità d’installazione

  • Questa tipologia di parquet è indicata per la posa in tutti i locali interni, dove sono scarsi i cambiamenti di umidità dell’aria; non è adatto per la posa su superficie per esterni, come terrazzi,  garage ecc. In luoghi molto umidi, come possono essere le saune o le piscine, è indicato il parquet in bambù per esterni.
  • Per questo pavimento si consiglia principalmente la posa incollata (con colla mono o bicomponente), tenendo presente che è possibile installarlo direttamente sul massetto molto ben livellato, senza crepe, pulito, stabile e asciutto; queste condizioni sono richieste anche se la posa avviene  su un pavimento preesistente.
  • E’ possibile effettuare anche la posa flottante, purché la larghezza massima del pavimento non superi i 7 metri; inoltre, per rendere stabili i listoni fra loro, nelle maschiature deve essere impiegata della colla vinilica D3 ed è consigliato utilizzare  dei giunti di dilatazione.
  • Alcune tipologie di questi prodotti si possono posare su pavimenti riscaldati o radianti, purchè si rispettino precise condizioni (consultare Armony Floor riscaldamento a pavimento).

Per maggiori dettagli sulle modalità di posa consultare “Armony Floor – Posa e Manutenzione”

Listoni 2 strati di bamboo Prodotto I listoni in bamboo 2 strati Armony Floor® hanno un sistema ad incastro maschio-femmina e sono composti da due strati di bamboo (lo strato nobile da 4mm e il supporto incrociato di bamboo orizzontale).

PARQUET DA ESTERNI

Prodotto

Il decking da esterni Armony Floor è formato da bamboo pressato e trattato termicamente di tipo maxiplancia con formato 1850x140x20mm; le plance hanno la finitura ad olio Woca (di marca danese), che è la finitura più indicata per i parquet da esterni. Si possono utilizzare tutti e due i lati delle doghe come piano calpestabile, avendo la possibilità di scegliere tra la superficie liscia o quella antiscivolo; per salvaguardare maggiormente il decking, è anche possibile inserire delle particolari strisce di gomma nera (o guarnizioni navali) . La messa in opera si può realizzare con viti a vista o con clips a scomparsa, che saranno incastrate nei profili laterali delle plance e avvitate sui magatelli.

Maxiplance 3 strati

Prodotto: le maxiplance massello Armony Floor si incastrano con un sistema maschio-femmina e sono formate da 3 strati di bambù (lo strato nobile è di 4mm su 2 strati di supporto in bambù orizzontale che si incrociano tra loro per poter dare una stabilità massima). Poiché il formato è considerevole e ha l’aspetto particolare  del bambù pressato, è possibile realizzare un pavimento di gran qualità e resistenza.

Regole generali per installare la Sottostruttura

  • La base sulla quale fissare il parquet per esterno deve essere progettata e realizzata in modo da assicurare un veloce scolo e drenaggio delle acque piovane; a seconda del tipo di impiego (giardino, terrazzo, ecc.), è possibile adottare diverse soluzioni: realizzare un supporto da 2 cm in pino grezzo trattato in autoclave (accorgimento necessario per impiegare il decking in terrazzi, giardini ecc.), usare gli appositi funghetti rialzati per far alzare i magatelli dal piano di appoggio; da tenere presente che si possono realizzare i funghetti con lo stesso decking. Se si vuol realizzare una superficie estesa in giardino, è bene impiegare ghiaia e sabbia per favorire la permeabilità dell’acqua.
  • Per costruire la sottostruttura è importante usare dei travetti della stessa classe di durata del decking: sono perfetti i magatelli Armony Floor (40x40mm.) o di altre marche purché in legno duro; in ogni caso è da evitare il contatto diretto del decking con il terreno.
  • Si possono impiegare delle piastrelle di cemento o delle pietre con uno spessore di 40/50mm come supporto ai magatelli; questo accorgimento assicura una suddivisione omogenea della pressione sul terreno.
  • Realizzando la sottostruttura, tra i magatelli, è importante lasciare un interasse massimo di 450mm
  • Nella fase di installazione dei magatelli è necessario lasciare sulle teste uno spazio di 8mm circa.

Posa del decking

  • Per favorire lo scolo dell’acqua dalla superficie del decking, è consigliabile realizzare la posa con una leggera pendenza.
  • Per garantire una buona ventilazione al decking si devono lasciare almeno 30mm di spazio di dilatazione dai muri o altri ostacoli; nei terrazzi è sconsigliato chiudere le estremità del decking, per evitare il ristagno dell’acqua piovana.
  • In base alla tipologia di sottofondo (e anche di ambiente esterno), se questo non si asciuga velocemente, è necessario lasciare uno spazio di almeno 100mm tra il decking e il sottofondo.
  • La distanza massima tra la testa del decking e il centro del magatello di supporto non può superare 150mm.
  • Tenere uno spazio di almeno 5mm tra le liste nel senso della larghezza, ( tale distanza è automatica nell’installazione con clips).
  • L’estensione nel senso della lunghezza è minore rispetto alla larghezza, lo spazio che va lasciato tra le teste delle plance è diverso a seconda della dimensione della pavimentazione.
  • L’impermeabilità del decking è assicurata applicando dell’olio o cera da esterni sia sui lati che sui tagli effettuati sulle plance.

Posa con clips

Posa con clips su magatelli

Una volta realizzata la sottostruttura  la procedura è la seguente:

  1. Si deve avvitare la prima doga sui magatelli (forando prima la plancia, vista la durezza del materiale)
  2. Si posizionano le clips nella scanalatura laterale della plancia
  3. Si installa la plancia successiva, si fissano le clips con le viti, procedendo in questo modo fino all’ultima plancia e si avvita l’ultima doga sui magatelli

NOTA: si impiegano 16 clips al m2, si fissano le clips su ogni travetto della sottostruttura avvitando tutte le viti sino in fondo.

Posa avvitata

Dopo  che si è realizzata la sottostruttura si procede in questo modo:

  1. Si usano le viti A2 in acciaio inox ( 5×50 mm.)
  2. Si  lasciano  almeno 5mm di spazio di espansione tra le plance del decking
  3. Si perfora il decking  lasciando almeno 20mm tra il foro ed il lato della plancia
  4. Si fissano entrambi i lati del decking

Manutenzione e pulizia

Si consiglia di pulire regolarmente il decking, togliendo la polvere o altro sporco con una scopa; almeno una volta all’anno utilizzare  il prodotto WOCA Decking Cleaner, successivamente rimuovere con attenzione i residui di sapone e di acqua sporca con dell’acqua pulita lasciandolo asciugare. A questo punto si deve applicare sul decking asciutto un nuovo strato di olio WOCA Decking; se non si rinnova 2 volte l’anno la finitura ad olio per esterni, il pavimento si ingrigisce e l’aspetto caratteristico  del bambù diventerà sempre meno visibile; comunque è sempre necessario seguire le istruzioni WOCA (rintracciabili sul sito dell’azienda  www.woodcaredenmark.com).), soprattutto prima dell’utilizzo ricordarsi sempre di lasciar asciugare le superfici della pavimentazione.

Nota bene:  il decking per esterni Armony Floor essendo un parquet naturale non ha sempre il medesimo aspetto, in quanto può avere tonalità di colore e venature diverse. Anche la manutenzione influisce sul colore e poiché il parquet da esterni è sottoposto a particolari condizioni atmosferiche, si possono presentare dei casi di:
1) micro spaccature nella parte superficiale e nei bordi del decking, dovute a una loro diversa essicazione. In confronto ad altri legni il fenomeno è meno evidente, in quanto si tratta di un prodotto pressato e termo trattato;  si può ovviare a questo inconveniente utilizzando olio o cera.
2)  maggiore ruvidità, in quanto i mutamenti climatici e di umidità possono causare continue variazioni dimensionali, rendendo meno liscia la superficie del parquet;  essendo il decking termo trattato, questo effetto è molto attenuato rispetto ad altri legni.
Inoltre, come ogni materiale naturale, il pavimento può arcuarsi leggermente e andare incontro a variazioni dimensionali.

ACCESSORI

Tutti gli accessori sono disponibili coordinati con le tipologie di parquet in bamboo Armony Floor.

Battiscopa:

viene utilizzato per coprire la giunzione tra il pavimento ed il muro nonché per proteggere quest’ultimo dall’abrasione e fare in modo che i mobili non siano a contatto diretto con la parete.

TIPOLOGIA MISURE PROFILO: Orizzontale e Verticale 2000x70x12mm

Strand Woven 1860x70x12mm

Multistrato laccato bianco 2400x80x13mm Multistrato laccato bianco Antirumore 2400x70x10mm

Toro

viene utilizzato per realizzare le pedate delle scale, ed èprovvisto di incastro a femmina per potersi innestare con i listelli di parquet. TIPOLOGIA MISURE: Orizzontale e Verticale 1860x92x25,4/15mm Strand Woven 1860x92x25,4/14mm

Giunto di dilatazione

viene impiegato nella posa flottante per assicurare la stabilità del pavimento e compensare il movimento naturale del parquet; i giunti saranno posizionati in prossimità delle porte ed in ambienti la cui larghezza è superiore ai 7 ml (tale accorgimento non è necessario con le maxiplance ad incastro click). TIPOLOGIA MISURE: Orizzontale e Verticale 2000x50x15mm

Strand Woven: 1860x50x15mm

Riduzioni

un accessorio simile ad uno scivolo che, dallo spessore del parquet, scende al piano d’appoggio. TIPOLOGIA MISURE: Orizzontale e Verticale 2000x56x15mm

Strand Woven: 1860x56x14mm

Quarto Rotondo

un profilo che viene utilizzato come battiscopa o come contorno decorativo.

TIPOLOGIA MISURE:

Orizzontale e Verticale 2000x20x20mm

Strand Woven 1860x20x20mm

Materassino Fonoassorbente

viene impiegato nella posa flottante per ridurre il rumore dei passi; è composto da 3mm (è disponibile anche di 5mm su ordinazione) di materiale XPS (extruded polystyrene), garantisce un sottofondo resistente alla compressione ed ha caratteristiche termiche molto efficaci.

Pannelli

Pannelli in bamboo

Armony Floor® commercializza anche Pannelli ed Impiallacciatura di bamboo; questi prodotti sono disponibili su ordinazione, con un tempo d’attesa di circa 70/80gg. I pannelli della tipologia Orizzontale e Verticale misurano 2440x1220mm mentre della tipologia Strand Woven le misure sono 1850x1220mm; tutti i prodotti sono grezzi (ma già prelevigati) e disponibili con spessore minimo di 20mm e successivi multipli di 10mm. L’impiallacciatura ha spessore 0,6mm e si trova in fogli da 2500x430mm

 

CONSIGLI GENERALI PER LA POSA E LA MANUTENZIONE

  • Quando si calcola la quantità di cui si necessita si deve considerare un 10% di materiale in più da aggiungere per compensare lo scarto (sfrido).
  • La posa del pavimento deve avvenire sempre nella fase finale di una costruzione, per non rischiare che la superficie del parquet si danneggi; oltre a ciò è fondamentale l’uso dei collanti e degli adesivi in modo corretto e secondo le istruzioni, altrimenti si potrebbe pregiudicare la finitura.
  • Per la posa incollata rivolgersi sempre a un posatore veramente capace, esperto e professionale.
  • La pulizia del parquet è molto semplice: richiede un panno umido, un detergente neutro (non abrasivo), specifico per pavimenti in legno. Si consiglia inoltre di posare dei feltrini sotto i piedi dei mobili e delle sedie, nonché di posizionare anche un tappeto vicino l’ingresso, per proteggere il parquet da sassolini, polvere, sabbia ecc.
  • Poiché il materiale è molto duro, è possibile levigarlo più volte; ciò comporta una rimozione di appena pochi decimi di millimetro, su 4mm di strato nobile. La durata del parquet ARMONY FLOOR è a vita, cioè dura dai 70 ai 100 anni.

L’ORIGINE E LA STRUTTURA DEL BAMBOO

Il bamboo appartiene a quella categoria di piante della famiglia delle graminacee (poaceae); ce ne sono oltre 75 generi e più di 1200 specie; ciascun genere raggruppa varietà incredibili con caratteristiche uniche, che l’hanno reso noto praticamente in tutto il mondo. Le zone geografiche in cui cresce maggiormente il Bamboo sono le aree tropicali e sub tropicali dell’Estremo Oriente (in particolar modo in Cina e in Giappone) anche se è possibile trovarne alcune specie in Africa, Oceania e America. Si può descrivere il bamboo come una grande fusto con caratteristiche arbustive, è un sempreverde ed è molto rigoglioso; le dimensioni sono variabili: si trovano piante alte pochi centimetri e varietà che arrivano fino a 40 mt. Alla base la pianta è composta da una radice carnosa (o rizomatosa) che si espande notevolmente in profondità (in maniera differente tra una specie e l’altra). La struttura è quella delle Graminacee: annodature a forma di cilindro e internodi che presentano scanalature (o cavità). Le piante di Bamboo hanno caratteristiche apprezzate e conosciute da tutti: sono fusti vigorosi, leggeri, utilizzabili in svariati campi, che hanno fatto raggiungere al prodotto un ottimo successo di mercato tra artigiani, produttori di mobili e aziende del settore tessile. Il parquet viene realizzato con la specie Phyllostachys, che cresce nelle regioni Asiatiche tropicali, e prevalentemente in Cina; tuttavia può svilupparsi anche in climi più temperati. Questa varietà può arrivare fino a 30 m di altezza, se cresce in condizioni ideali; viene impiegato non solo per fare il parquet, ma anche dai mobilifici e nel settore dell’abbigliamento. Un’altra caratteristica del Bamboo è quella di essere una pianta infestante, poiché cresce in modo invasivo e velocemente; è da segnalare che questa specie ha foglie che crescono solo dopo i 5 m di altezza, motivo per cui il bamboo Phyllostachys non è  quello utilizzato dai panda per cibarsi, che oltretutto vivono nelle zone montane al centro della Cina (dove le dimensioni della pianta sono notevolmente inferiori), distanti da quelle aree in cui si trovano foreste della specie Phyllostachys, cioè nel sud est della Cina.

COSA SIGNIFICA PARQUET DI QUALITA’

I maggiori fattori che intervengono nella realizzazione di un parquet di qualità sono, innanzitutto
LA MATERIA PRIMA, poiché i fusti che vengono utilizzati nella fabbricazione del parquet rappresentano il parametro più importante per garantire un prodotto di qualità. E’ importantissimo raccogliere il Bamboo nel giusto momento di maturazione (cioè dopo 4/5 anni) e che l’essicazione della pianta avvenga in posti appropriati e nei tempi indicati. Armony Floor ha esperti collaboratori che controllano in loco i tagli e le raccolte e tutta la lavorazione del bamboo, nonché le foreste dove crescono le piante, verificando che queste rispettino le regole della certificazione FSC (Forest Stewardship Council). Realizzare un parquet con fusti poco o troppo maturi, fa incorrere nel rischio di avere un pavimento eccessivamente sensibile alle variazioni di temperatura e di umidità e quindi instabile. Inoltre, utilizzare piante che provengono da foreste non certificate FSC, può avere maggiori costi ambientali in termini di impatto sulle piante, sugli animali e sulle persone che vivono in prossimità di tali foreste, e compromettendo quindi l’aspetto ecologico.
– LE COLLE dato che il pavimento in Bamboo può essere costituito da listelli assemblati oppure pressati, utilizzare un buon collante è dunque un requisito essenziale per fabbricare un parquet di qualità. Un ottimo pavimento è realizzato con colle che abbiano un eccezionale potere collante ma allo stesso tempo con livello di emissione di formaldeide vicinissimo allo zero (< 0,1 pm); oltre a ciò, è fondamentale impiegare la colla nella quantità indicata. Naturalmente, c’è chi sceglie di abbattere i costi per vendere a miglior prezzo utilizzando colle di pessima qualità o di adoperarne una quantità non sufficiente. Queste modalità di produzione consentono di avere un parquet sì più economico, ma certamente più esposto al rischio di sfaldatura ecc.. Ogni listone di parquet Armony Floor viene realizzato con adesivi di marca finlandese DINEA, prodotti da una delle maggiori aziende del settore, le cui colle rispettano la regolamentazione europea vigente.  In aggiunta, Armony Floor controlla il ciclo completo della produzione, per verificare che sia stata utilizzata la dose corretta di collante.
– LA FINITURA in merito alla tipologia prefinita, un ulteriore elemento da tenere conto è come il prodotto viene finito. Il procedimento di finitura viene effettuato attraverso l’impiego di svariate mani di vernice e per garantire la durata del parquet queste devono essere da 5 a 7. E’ fondamentale che le apparecchiature siano ben funzionanti e calibrate in modo corretto per distribuire omogeneamente il colore.