Produttori italiani di pavimenti in legno e parquet

Pavimenti gres porcellanato

Pavimenti Gres Porcellanato: per le piastrelle di bagno, cucina ed esterni

La piastrella in Gres Porcellanato è una tipologia di piastrella con pasta molto compatta e dura, con un’impermeabilità molto bassa. La parola gres significa durezza, compattezza, qualità che fanno del gres una ceramica altamente resistente.
Il gres è fabbricato con argille alle quali viene aggiunta della sabbia e altri materiali naturali: il tutto viene impastato e poi cotto a una temperatura di 1000°-1300° di calore.
Il pavimento in gres porcellanato ha anche la qualità di essere molto resistente all’abrasione del calpestio delle persone, agli spostamenti dei mobili e delle sedie. Continua a leggere...

La tipologia delle piastrelle è classificata a seconda dell’intensità della resistenza all’usura causata dal camminamento, dallo sfregamento dei corpi e dalla composizione del materiale delle scarpe e degli oggetti. Ad esempio, i carrelli metallici e l’intensità del loro traffico esercitano un’alta azione di usura sulle piastrelle; così anche l’acqua, la terra, la sabbia consumano e scalfiscono la superficie del gres. Per questi motivi le piastrelle vengono classificate per la resistenza, a seconda dell’ambiente(stanza da letto, cucina) e dell’intensità del traffico.

Un’altra classificazione importante delle piastrelle è quella di essere resistente agli agenti chimici (macchie), al gelo, all’acqua, allo sdrucciolio, allo sbalzo termico, alla flessione. Per misurare la resistenza alle macchie delle sostanze chimiche vengono lasciate agire per 24 ore su 5 campioni di piastrelle precedentemente essiccate e pulite. La rimozione delle macchie avviene con acqua calda, con prodotti commerciali, con prodotti forti, con solventi come l’acetone. Le piastrelle migliori che assorbono meno sono quelle che si puliscono semplicemente con l’acqua, perché, avendo un’alta resistenza alla permeabilità, gli agenti chimici restano all’esterno.

L’alta resistenza allo scivolamento di chi cammina è una caratteristica essenziale perché dà sicurezza senza nessun pericolo di cadute.

Se l’acqua gela con una temperatura inferiore a 0° si ha un aumento di volume e le piastrelle possono incrinarsi e spaccarsi, però se hanno una buona resistenza non si danneggiano e rimangono inalterate. Grossi danni possono crearsi con forti sbalzi di temperatura come da una temperatura ambiente a una di 100°, ma se la piastrella è molto resistente rimane perfetta. Se la piastrella posta sotto un alto peso non si rompe, rimanendo integra, ha un’ottima qualità di flessione. Tutte queste caratteristiche di resistenza sono da tenere in considerazione per avere un pavimento o un rivestimento bello, ma molto duraturo.

Per quello che riguarda la posa, vanno usate esclusivamente colle particolari e specifiche e non vanno assolutamente posate su caldane di cemento, sono necessari dei giunti minimi, cioè delle fughe di mm.2; inoltre vanno usati degli stucchi dello stesso colore delle piastrelle per evitare problemi di estetica. Prima della posa è necessario fare la progettazione da parte del costruttore o del venditore di piastrelle. Il posatore deve preparare malte e colle e procedere al lavoro seguendo le regole del progetto; dopo la posa, a distanza di ore o di qualche giorno, si procede al riempimento delle fughe e si esegue la pulizia. Se le piastrelle impiegate sono di ottima qualità e la posa è fatta da un posatore professionale (che rispetta perfettamente le regole) si avrà una piastrellatura con caratteristiche estetiche e durevolezza molto alte.

Incredibilmente eleganti e resistenti, scopri tutti i pavimenti gres porcellanato: